fotografo per matrimonio Napoli

 

Non lasciate che le fotografie del vostro matrimonio vengano realizzate a caso, ma affidatevi alla competenza e all’esperienza di fotografi altamente professionali. Infatti ,il fotografo professionista sarà capace di soddisfare anche le richieste più esigenti della propria clientela.

Per rendere immortali i ricordi più emozionanti, il fotografo si affida spesso allo stile fotografico del reportage. Con questo metodo le emozioni più belle e commoventi saranno raccontate con spontaneità, genuinità e freschezza e il risultato sarà dato dalla continua ricerca di uno stile unico.La tecnica del fotoreportage, infatti, combinata con l’esperienza, un gusto raffinato e la particolare fusione di luci ed ombre darà un prodotto finale poco comune e di grande suggestione.

Lo stile reportage adottato da vari studi fotografici esclude le pose plastiche o forzate; potrete sentirvi liberi di festeggiare il vostro evento senza l’interferenza ingombrante di una scenografia costruita. Per voi gli artisti saranno presenze amichevoli capaci di confondersi fra gli ospiti con discrezione. Tutto il risultato del reportage verrà visionato con voi per l’eventuale miglioramento grafico in fase di post produzione.

 

La scelta del fotografo del proprio matrimonio non può essere casuale. Le pose, la luce, le inquadrature dentro a cui saranno catturati gli istanti di un evento così cruciale della vita ce li terremo per sempre.

I figli, i nipoti, sfoglieranno e rideranno per sempre dei nostri abiti – per quell’epoca – vintage e dei nostri tagli di capelli improbabili. Le nostre mogli, troppo prese Quel Giorno per notare alcunché (oltre al bouquet che – per qualche ora – avranno in mano) commenteranno all’infinito con le amiche ogni singola mise degli invitati.Dunque, vista l’attenzione che sarà dedicata “nei secoli dei secoli” all’album di nozze, è doveroso fornire a tutti coloro che lo sfoglieranno materiale impeccabile e unico, perché capace di rappresentarci nell’essenza che ci rende speciali. Per questo, la scelta a monte del professionista è fondamentale e va fatta assecondando il gusto e il mood individuale (per preservare, come si diceva, l’unicità di ogni coppia e di ogni matrimonio) pur tenendo a mente alcune direttive se non imprescindibili quantomeno tanto importanti da poter fare la differenza.Eccole.

  • Innanzitutto sarebbe bene che il fotografo a cui decidiamo di affidarci lavori su un contratto di categoria serio e completo di indicazioni relative alla tipologia di servizio offerto, al genere e numero di album che verranno realizzati, al prezzo (anche delle eventuali ristampe), all’esistenza e all’ammontare della eventuale caparra, ai tempi di consegna, alla possibilità (e alla modalità) di esercitare il diritto di recesso.
  •  Un aspetto particolare di cui bisogna tenere conto è quello del riscatto degli originali: la previsione della possibilità (e delle relative modalità) di riavere le matrici originali delle foto è indice di serietà professionale ed è sicuramente un elemento che conta nella valutazione del preventivo.
  • La dice lunga sulla professionalità di un fotografo anche il fatto che questi ponga limiti sul numero degli scatti da eseguire: pratica non molto corretta soprattutto quando si lavora in digitale.
  •  E’ interessante informarsi sulla presenza e sul numero di assistenti che collaborano con il professionista e che possono garantire l’esecuzione di foto da prospettive diverse (per quanto scattante -in tutti i sensi!- il fotografo matrimonialista, spesso bardato d’ingombranti apparecchiature, non ha il dono dell’ubiquità né un grande margine di rapido movimento da un punto all’altro dell’altare o della scrivania del sindaco).
  • Il fatto che il fotografo sia membro attivo di associazioni di fotografi professionistipuò assicurare più facilmente la presenza dei suddetti, elevati, standard qualitativi.

Queste sono alcune delle più importanti indicazioni tecnico-oggettive. Una volta appurata la presenza di questi elementi, beh…Allora è il momento di affidarsi all’istinto e all’interazione personale.

Comunicando col candidato fotografo: parlandogli chiaramente per capire il grado di flessibilità nell’accogliere le esigenze nella realizzazione del servizio.
Per intenderci: se un professionista esegue esclusivamente scatti in posa non vuol dire che sia meno bravo o brillante di quello che lavora solo sul reportage. D’altro canto, se quello che sognate è un album d’istantanee d’autore, quel fotografo non fa per voi. E viceversa.

Soprattutto bisogna conoscere da vicino il lavoro del professionista, visionandone i prodotti – il portfolio sul sito e in studio – sfogliandone album tradizionali e digitali e lasciando che i suoi scatti, il modo di presentarli, ci parlino di lui. E capire se sarà lui la persona capace di parlare di noi, alla platea di amiche delle mogli e di pronipoti che negli anni a venire, grazie al nostro album, rivivranno un pezzo così importante della nostra storia.

 

Franco Gigante – Fotografo per matrimoni a Napoli -

Sito internet : www.francogigante.it

Email : info@francogigante.it

Indirizzo : Via Pietrabianca, 43, Quarto Napoli
telefono  081 876 7341

 

 

You must belogged in to post a comment.